Vitamina D
Perché è importante assumerla oggi

Tutte le vitamine sono fondamentali per la nostra salute, ma in questi ultimi mesi, in cui abbiamo avuto a che fare con una pandemia provocata da un virus di una certa aggressività, abbiamo sentito spesso parlare di una vitamina in particolare, la vitamina D, della sua importanza e della sua funzione sull’organismo.
Vediamo perché è così importante assumere il giusto quantitativo di vitamina D, specialmente ad oggi.

La vitamina D ha molti effetti benefici per la nostra salute: è importante per mantenere ossa forti e sane, ha un ruolo fondamentale nel funzionamento di muscoli, cuore, polmoni e cervello ed è un potente alleato del sistema immunitario.
È proprio questa sua capacità ad essere particolarmente rilevante in questo momento storico: tutti noi siamo stati potenzialmente esposti ai rischi connessi alla diffusione del coronavirus e si capisce, quindi, quanto avere un sistema immunitario perfettamente efficiente possa essere o essere stato di vitale importanza.
Riguardo alla vitamina D l’attenzione si è concentrata molto, soprattutto, attorno al modo in cui viene assunta. Questa vitamina, infatti, si assume solo in minima parte dal cibo: possiamo trovarne in quantità apprezzabili nei pesci grassi, come salmone, aringhe, sgombro e tonno, nell’olio di fegato di merluzzo, nel fegato di manzo e di maiale, nelle uova e nei formaggi.
Ma il modo migliore per approvvigionarsene è la luce solare: infatti, l’esposizione alla luce del sole permette al nostro organismo, attraverso la pelle, di sintetizzarla e produrla.
Ecco il problema: proprio nel momento in cui avremmo avuto bisogno di maggiori quantitativi di vitamina D per rinforzare il nostro sistema immunitario a causa del rischio di attacco da parte del coronavirus, siamo stati costretti a chiuderci in casa, sempre per proteggerci dal coronavirus, privandoci della possibilità di stare al sole. Naturalmente, di fronte all’emergenza che si è presentata, stare in casa, isolati il più possibile, ha avuto la priorità rispetto all’assunzione della vitamina D dal sole.
Come rimediare? Chi ha la fortuna di avere un giardino o un balcone non perda assolutamente questa preziosa opportunità. Chi, invece, non ha modo alcuno di esporsi, se non in finestra, può integrare il più possibile con l’alimentazione e con gli integratori specifici.

Visto che siamo giunti, finalmente, alla cosiddetta fase 2 e possiamo uscire, sempre e comunque con le dovute precauzioni, approfittiamo di questa bella primavera inoltrata per fare il pieno di vitamina D!


Prenota ora il tuo trattamento
Clicca per chiamare adesso
Chiama Fano
Chiama Pesaro
oppure Invia la richiesta per fissare un appuntamento ai centri Maya, verrai contattato dal centro più vicino.
Formula di acquisizione del consenso dell'interessato
Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
L'interessato acquisite le informazioni dal Titolare, presta il consenso per le finalità sotto riportate.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.